PNF (Propriocezione)

PNF (Propriocezione) @ Casa

Panoramica

La flessibilità è fondamentale per atleti e non atleti. Permette di muoversi liberamente e comodamente nella vita quotidiana e può anche aiutare a prevenire le lesioni durante l’esercizio. Uno dei modi migliori per aumentare la flessibilità è lo stretching. Tuttavia, la ricercaTrusted Source suggerisce che non tutte le tecniche di stretching sono uguali. Lo stretching propriocettivo neuromuscolare (PNF) si basa sui riflessi per produrre stiramenti più profondi che aumentano la flessibilità.

Che cos’è lo stretching PNF?

Secondo l’Associazione Internazionale PNF, lo stretching PNF è stato sviluppato dal dottor Herman Kabat negli anni ’40 come mezzo per trattare condizioni neuromuscolari tra cui la poliomielite e la sclerosi multipla. Da allora le tecniche PNF hanno guadagnato popolarità tra i fisioterapisti e altri professionisti del fitness.
È facile capire perché. Secondo una ricerca dell’Università del Queensland, lo stretching PNF può essere la tecnica di stretching più efficace per aumentare la gamma di movimento.

Come funziona?

Tecnica

Anche se ci sono diverse tecniche di stretching PNF, tutte si basano sull’allungamento di un muscolo al suo limite. In questo modo si attiva il riflesso miotatico inverso, un riflesso protettivo che calma il muscolo per evitare lesioni.

“Il PNF fa sì che il cervello dica ‘non voglio che quel muscolo si strappi’ e invia un messaggio per lasciare che il muscolo si rilassi un po’ di più di quanto farebbe normalmente”, dice la fasciologa Gianna Martini

Questo corso include:

Da 1 mese a 1 anno di allenamento
2 sessioni per settimana con 1 Personal Trainer
Accesso su tutti i dispositivi
Certificato di completamento

[add_to_cart id=”1322″]